Rapporto preliminare ambientale per la verifica di assoggettabilità alla Valutazione Ambientale Strategica per un PRINT nel territorio del Comune di Velletri (RM)

L’incarico è stato svolto per una importante società immobiliare che sta realizzando il Programma Integrato nel Comune di Velletri (RM) in Località Carbonara – San Pietro. L’incarico prevedeva di redarre il rapporto preliminare ambientale al fine di verificare se il PRINT è soggetto o meno alla procedura della VAS. Il rapporto preliminare è stato redatto nel rispetto delle norme regionali e nazionali proprio come è previsto dai nostri regolamenti. Ma nello specifico cos’è successo? Dov’è il limite di codesta norma? Nell’analizzare i vari scenari d’intervento e le criticità ambientali ci siamo resi conto che l’intervento, esclusivamente residenziale su zona di completamento, ha subito la preliminare verifica a VAS perchè un corpo di fabbrica era di un piano più alto delle norme di piano, mentre la cubatura totale non subiva cambiamenti. Il paradosso è che l’intervento che sarebbe andato tranquillamente in attuazione diretta, con tutte le tutele ambientali previste, richiede invece una procedura lunga e costosa. Chiaramente la pressione ambientale del PRINT è irrisoria e pensare che la capacità insediata è di solo 170 abitanti per 20000 mq di terreno dimostra come le nostre norme purtroppo ancora molto prescrittive creano situazioni assurde come questa. Il sistema normativo ambientale, a mio parere strutturato molto bene in Italia, risente anch’esso delle prescrizioni che prevalgono sempre sulla “prestazione vera”.

L’incarico è stato svolto in collaborazione con l’arch. Federica Ilari

..si riporta il sommario dei contenuti del rapporto.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *